Summer School a Monte Sole: intervista a Federico Tenca Montini

Federico Tenca Montini
Federico Tenca Montini

Hai ancora qualche giorno per iscriverti alla nostra Summer School a Monte Sole, ma sei indeciso e non hai ben capito di cosa parleremo? In questa intervista allo storico Federico Tenca Montini – che sarà con noi a Monte Sole – puoi trovare qualche anticipazione e consiglio interessante!

Federico Tenca Montini [FTM]

Dopo la laurea in Sociologia ha conseguito un doppio dottorato in storia contemporanea all’ Università di Teramo e a quella di Zagabria. È autore di saggi su riviste scientifiche e non, tra cui Internazionale, oltreché di una monografia sul dibattito pubblico sulle foibe in Italia, “Fenomenologia di un martirologio mediatico. Le foibe nella rappresentazione pubblica dagli anni Novanta a oggi” (Kappa Vu, 2014). Ha partecipato a convegni e seminari sull’ Alt(r)o Adriatico e sul socialismo e comunismo adriatico.

 

Durante la Summer School parleremo di memoria e fonti storiche, considerando come caso studio il Confine orientale italiano: molto brevemente come è stata raccontata questa vicenda?

FTM

È stata raccontata in maniera frammentaria e strategicamente lacunosa. Anziché agli storici, molta iniziativa è stata lasciata ai partiti politici e a realtà dell’associazionismo locale, spesso in combutta. Può sembrare scontato che le risorse messe a disposizione della ricerca storica seguano l’agenda degli interessi degli enti finanziatori (si tratti di politica estera, di apparati mediatici o, più banalmente, tentativi di creare circuiti turistici). Nel caso della storia di confine, però, l’intricato coacervo di paletti ed “indicazioni” di ricerca ha non di rado portato a risultati particolarmente grotteschi, dal “milione di morti” di cui ci ha parlato Gasparri ai vari tentativi di impiegare il tema in prodotti di intrattenimento.

 

Il “metodo critico” dello storico riguarda solo il passato e chi fa ricerca storica o possiamo invece applicarlo anche nella vita quotidiana (ad esempio quando ci troviamo di fronte ad una notizia)? Se sì come?

FTM

Il metodo critico è l’esercizio attraverso il quale un individuo razionale si orienta nella realtà. Purtroppo, gli attuali presupposti tecnologici dell’informazione tendono ad eccedere la capacità di elaborazione del singolo, e, anche in assenza di una volontà palesemente nociva, sono alla base dello stato di intossicazione informativa ed emotiva che sembra imporsi come la cifra caratteristica del nostro tempo.

 

Un video, un libro, un film o una canzone, un articolo (insomma degli spunti) per prepararci alla Summer School: cosa ci consigliate?

FTM

Pur rendendomi conto di proporre una scelta eccentrica, il mio consiglio è di vedere il film “Pad Italije” (La caduta dell’Italia) del regista croato Lordan Zafranović, presentato fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia nel 1981 e dedicato alle tribolate vicende di una non meglio precisata isola della Dalmazia meridionale durante la Seconda guerra mondiale. Un film indubbiamente bizzarro, trasparente nei suoi difetti ma ciononostante di un certo interesse, che può certamente stimolare interessanti riflessioni sul concetto di “cinema di regime” ed ha la proprietà di sfatare alcuni assunti alla base della ritrovata notorietà delle storie di confine a partire dagli anni Novanta.

Per quanto di non immediata reperibilità, dispongo eventualmente della pellicola in edizione restaurata e dei sottotitoli in inglese.

Link per iscriversi e partecipare: https://bit.ly/2L3CqlA

Print Friendly, PDF & Email
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *