DIALOGO CON I CITTADINI: Fake news ed esercizio consapevole della cittadinanza europea

Save the date 13 dicembre 2018Si conclude in bellezza con un “Dialogo con i cittadini” il progetto #EU2BE 2018, costruito dall’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna e dal suo Centro Europe Direct con la Fondazione Scuola di Pace di Monte Sole per approfondire il tema dell’influenza delle fake news sullo sviluppo democratico in Unione europea e sull’esercizio consapevole della cittadinanza attiva. I Dialoghi con i cittadini sono dibattiti pubblici con i commissari europei e altri responsabili decisionali dell’UE, ad esempio membri del Parlamento europeo o rappresentanti politici a livello nazionale, regionale e locale. Gli eventi, organizzati come sessioni di domande e risposte, sono un’occasione per porre domande ai rappresentanti politici dell’UE, esprimere pareri e descrivere gli effetti delle politiche dell’UE sui cittadini. È inoltre possibile condividere le proprie idee sul futuro dell’Europa.

La Commissione europea sarà con noi il 13 dicembre 2018,  per incontrare i cittadini emiliano romagnoli e confrontarsi con loro su un tema in questo momento di grande attualità per il nostro paese e per l’Europa tutta. Questo dialogo con i cittadini sarà l’occasione per aprirsi alla cittadinanza e cominciare un percorso nuovo per l’anno successivo. Siamo in attesa del riconoscimento dei crediti formativi per i giornalisti.

Vi aspettiamo Giovedì 13 dicembre 2018 alle ore 9,30 presso la Sala Guido Fanti dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna, in Viale Aldo Moro, 50correte a iscrivervi!
ISCRIVITI ALL’EVENTO

DIALOGO CON I CITTADINI: Fake news ed esercizio consapevole della cittadinanza europea. Politiche europee ed esperienze locali di contrasto alla disinformazione on line

PROGRAMMA:

9,30-10 Registrazione partecipanti

10.00 Saluti:
Simonetta Saliera, Presidente Assemblea Legislativa Emilia-Romagna
Simone Fabbri, Presidente della Fondazione Scuola di Pace di Monte Sole

10.15 – 11.40 Interventi:

Il progetto #EU2BE “L’Europa che sarà. Quando storia e memoria guardano al presente per costruire il futuro”:

  • Video riassuntivo delle prime due tappe del progetto
  • Riccardo Cucconi – partecipante alla seconda tappa del progetto #EU2BE- Summer School “Le solite voci incontrollate”

Alessandro Giordani, capo dell’Unità “Contatto con i cittadini” Direzione generale Comunicazione della Commissione europea “La nascita di un’opinione pubblica di livello europeo nell’era digitale: una sfida per il futuro dell’Unione”

Ewelina Jelenkowska-Luca’, capo dell’Unità comunicazione della Direzione generale delle Reti di comunicazione, dei contenuti e delle tecnologie “Europa 4.0: tra rischi e opportunità per i cittadini nello sviluppo dell’economia digitale”

Stefano Cuppi, Presidente Comitato Regionale per le Comunicazioni (Corecom) dell’Emilia-Romagna, “Disinformazione online e diffusione dell’incitamento all’odio nelle campagne elettorali: le iniziative di contrasto avviate da Agcom e Corecom”

Dario Braga, Direttore Istituto di Studi Avanzati Alma Mater Studiorum Università di Bologna “Scienza e pseudo-scienza al tempo dei social

Pina Lalli, vicepresidente Dipartimento di Scienze politiche e sociali Alma Mater Studiorum Università di Bologna “Professione giornalista/comunicatore, come svolgere con professionalità il proprio ruolo nell’età del vero/falso?

Giuseppe Pace, Direttore Agenzia di informazione e comunicazione Regione Emilia-Romagna “La comunicazione istituzionale
nell’era delle fake news”

11.40 – 13.00 Domande e risposte

Coordina Marco Sacchetti – Capo Servizio stampa dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna

E nell’attesa dell’evento, potete fare un ripasso delle tappe precedenti di #EU2BE: prima #attentiallebufale a maggio, poi la Summer School in agosto.

Print Friendly, PDF & Email
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *