Che legame c’è tra bufale e cittadinanza europea? L’11 maggio le fake news arrivano a Bologna

Che effetti hanno su di noi le notizie false spacciate per vere? In che modo possiamo difenderci dall’epidemia delle bufale online? Perché dobbiamo essere cittadini digitali consapevoli per evitare di essere noi la causa di diffusione di una fake news?

Proviamo a fare chiarezza e a riflettere sul tema con punti di vista non banali e spunti di cittadinanza durante una giornata a ingresso gratuito, a Bologna, l’11 maggio 2018, in via Aldo Moro 50.

Le bufale le costruiremo con Mafe de Baggis, perché forse questo è un buon modo per sviluppare anticorpi. Parleremo di unicorni e “realtà de-formata” con il prof. Andrea Fontana e Franz Russo ci racconterà come i social media possono essere anche degli alleati per contrastare il fenomeno delle fake news. Sarà Barbara Sgarzi a ricordarci che nel sistema dell’informazione, ormai, siamo tutti coinvolti.

Se ti piace l’idea di acquisire nuove competenze personali e digitali, di cittadinanza attiva e sociale, ecco che questa giornata fa per te. Puoi partecipare alla discussione del mattino, durante la quale hai l’occasione di interagire con tutti gli speakers coinvolti e poi puoi iscriverti a uno dei loro workshop, nel pomeriggio. Per i primi 60 iscritti e entro il 30 aprile 2018 il pranzo è gratuito e te lo offriamo noi! La giornata dura fino alle 16.30.

ISCRIVITI subito e scarica il promemoria sul tuo calendario.

ATTENTI ALLE BUFALE WORKSHOP CITTADINANZA ATTIVA E CONSAPEVOLEZZA DIGITALE

  • 11 maggio 2018, ore 10 -16.30
  • Viale Aldo Moro, 50 | 50 Viale Aldo Moro | Sala “Guido Fanti” | 40127 Bologna | Italia
  • #attentiallebufale #eu2be

L’evento è parte del nostro progetto “EU2BE. L’Europa che sarà. Quando storia e memoria guardano al presente per costruire il futuro” in collaborazione con la Scuola di Pace di Monte Sole. È un progetto nato dalla volontà di promuovere i valori universali della pace, del ripudio della guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie e di sostenere i diritti fondamentali di solidarietà, della non discriminazione e della democrazia, con lo scopo di promuovere la cittadinanza attiva europea anche attraverso la riflessione sui temi della memoria del Novecento. In particolare l’idea si è concretizzata in occasione delle celebrazioni per il 25° anniversario del gemellaggio tra regione Emilia Romagna e Assia (Germania), e per questa ragione si è pensato ad un progetto articolato e di respiro internazionale: a giornate seminariali nazionali e alla discussione online sul blog www.europa2030.it, il progetto avrà il suo apice in una Summer School residenziale a Monte Sole cui prenderanno parte anche giovani tedeschi/e e polacchi/e.

Vuoi saperne di più e magari prenotare la tua partecipazione gratuita? Contattaci scrivendo a info@montesole.org

Iscriviti, condividi sui social e partecipa: ti assicuriamo che sarà una giornata ricca e piena di spunti (e questa NON è una fake news 😉 )

Print Friendly, PDF & Email
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *