L’Europa che sarà. Sarà un paese per giovani?

“L’Europa che sarà. Sarà un paese per giovani?” è l’ultima tappa di un percorso di formazione/partecipazione svolto con gli studenti della Scuola di Scienze Politiche dell’Università di Bologna.
L’evento sarà aperto con la presentazione del percorso di partecipazione condotto dagli studenti del laboratorio EuLab dell’Università di Bologna che sarà di stimolo e ispirazione per i relatori presenti alla tavola rotonda. Continua la lettura di L’Europa che sarà. Sarà un paese per giovani?

L’economia circolare: cos’è e a cosa serve? ce lo spiega la consigliera Manuela Rontini

Si parlerà di economia circolare il prossimo 18 novembre a Ferrara durante il Regional Discussion Forum: un’opportunità rivolta soprattutto agli studenti per capire non solo quello che si sta facendo a livello europeo ma anche sul nostro territorio nel campo dell’ambiente e della sostenibilità.   Continua la lettura di L’economia circolare: cos’è e a cosa serve? ce lo spiega la consigliera Manuela Rontini

Corso sull’Unione europea e l’Emilia-Romagna per i Comuni della Città Metropolitana di Bologna

Europe Direct Emilia-Romagna e i Comuni di Imola e Bologna   intendono offrire ai consiglieri e alle consigliere oltre che ai dipendenti dei Comuni della Città Metropolitana di Bologna, un’occasione di formazione e approfondimento sull’Unione europea, sul suo funzionamento, le sue politiche e le opportunità di finanziamento che l’UE offre.   Continua la lettura di Corso sull’Unione europea e l’Emilia-Romagna per i Comuni della Città Metropolitana di Bologna

A Bruxelles con la tua classe grazie al concorso fotografico “EurHope”

concorso fotografico EurHopeConcorso fotografico rivolto agli studenti emiliano-romagnoli sulle aspettative dei giovani europei. I vincitori potranno andare a Bruxelles per un viaggio studio e vedere le proprie foto in una mostra itinerante che viaggerà per l’Europa. Il premio sarà un viaggio studio a Bruxelles per tutta la classe.  Continua la lettura di A Bruxelles con la tua classe grazie al concorso fotografico “EurHope”

Giornata europea delle lingue al Rosa Luxemburg

lingue UE
Thank You Word Cloud printed on colorful paper different languages

Settembre 2016 -Su iniziativa del Consiglio d’Europa fin dal 2001 il 26 settembre di ogni anno si celebra la Giornata Europea delle Lingue, per promuovere la diversità linguistica nell’Unione europea. Quest’anno  tandem linguistico al Rosa Luxemburg con Europe Direct Emilia-Romagna.

Continua la lettura di Giornata europea delle lingue al Rosa Luxemburg

Europe Direct nelle scuole

Settembre 2016 -Europa si, Europa no….prima di decidere cosa pensiamo dell’Europa perché non provare a conoscerla meglio? Non si tratta di decidere se essere europei. Noi siamo europei! Partiamo dalle scuole per vedere cos’è l’Unione europea, cosa significa essere cittadini europei, quali diritti e doveri acquisiamo con la cittadinanza europea e quali sono i problemi e le sfide di questa nostra Europa. Continua la lettura di Europe Direct nelle scuole

Scienziati a 16 anni? Succede in Europa

Settembre 2016 -Tre ragazzi italiani sono stati premiati dalla Commissione europea per il concorso “giovani scienziati europei”.

 Valerio Paglierino di 16 anni,   si è aggiudicato uno dei tre primi premi , insieme ad un ragazzo norvegese ed a un ragazzo americano.

Il progetto italiano  di Paglierino “LaserWAN: connessione internet a banda larga laser”, è una tecnologia rivoluzionaria che usa i raggi infrarossi emessi da laser per portare la connessione internet ad alta velocità anche nei luoghi più isolati del mondo, eliminando il divario digitale. Questa connessione internet viaggia sulle linee elettriche utilizzando raggi laser al posto della fibra ottica, con la stessa qualità del segnale, e ha il doppio vantaggio di non richiedere scavi costosi e di essere ecologica, poiché i raggi laser non producono inquinamento elettromagnetico. Oltre al premio in denaro di 7000 euro, Valerio Pagliarino potrà anche partecipare al Forum scientifico internazionale per i giovani che si svolgerà a Londra tra luglio e agosto 2017.

Gli altri due italiani sono Daniel Copil (18 anni) e Sofia Onorato (19), che  hanno vinto un portatile Apple per il miglior progetto nel campo dell’agro-alimentare, con un lavoro dal titolo “Antimicrobici naturali estratti dalle piante medicinali”.

I concorrenti, tra i 14 e i 20 anni, hanno presentato i loro progetti ad una giuria internazionale indipendente, che ha assegnato 36 premi, alcuni in denaro, per un totale di 49 500 euro, altri di grande valore, come visite scientifiche ai principali laboratori di ricerca europei.

Il concorso dell’Unione europea per giovani scienziati è stato istituito dalla Commissione europea nel 1989 per favorire la cooperazione e gli scambi tra i giovani scienziati e per dar loro l’opportunità di essere guidati da alcuni dei più importanti ricercatori europei. Il numero di partecipanti è passato da 53 il primo anno a 138 quest’anno, di cui il 31% donne.

Concorso dell’Unione europea per giovani scienziati